17 agosto 2017

Fiat China Auto ?

Le voci di un possibile acquisto di gran parte di FCA da parte di un gruppo automobilistico cinese, ha fatto balzare il titolo di quasi il 10% in una sola seduta.

Exor, società in mano alla famiglia Agnelli, è proprietaria di poco meno del 30% delle azioni e controlla oltre il 40% dei diritti di voto di FCA. Perchè dovrebbe vendere?

Sappiamo tre cose su FCA e il mercato dell'auto: che da tempo Marchionne sta cercando un accordo con un grande produttore allo scopo di garantire un futuro sereno a FCA. Lui vorrebbe fondersi con General Motors che però non prende in considerazione le proposte del gruppo italo-americano. Sappiamo poi che Marchionne lascerà tra poco più di un anno e che il futuro dell'auto deve fare i conti con molte incognite, come i nuovi produttori cinesi e il futuro senza gli inquinanti motori a benzina e diesel.

Le novità tecnologiche potrebbero quindi creare molte difficoltà a FCA o richiederebbero in ogni caso enormi investimenti che potrebbe affrontare meglio un gruppo di grandi dimensioni. Di qui la necessità di trovare accordi con altri produttori ma anche l'incentivo a vendere.

Meglio incassare una rilevante somma oggi che incerti guadagni in futuro: potrebbe essere questo il ragionamento di John Elkann che presiede Exor, società che si è molto indebitata per comprare Partner RE, gigante delle assicurazioni. Vendere una parte rilevante significherebbe ridurre i debiti, ma anche abbandonare per sempre quell'auto da sempre associata agli eredi del fondatore della dinastia Agnelli. I cinesi da parte loro sono incentivati a spendere molti soldi per avere marchi famosi e un know-how che non possiedono.

Tuttavia esistono anche diverse buone ragioni per non vendere. Per mantenere inalterato il prestigio e il potere, ma anche perchè FCA ha capacità, conoscenze, una importante rete di vendita nel paese con l'economia più grande del mondo: tutti fattori che rendono attraente FCA in vista di possibili operazioni con altre case automobilitistiche.

Infine, l'eventuale vendita di FCA dovrebbe avere il beneplacito di Trump che presumibilmente sarebbe contrario, preferendo piuttosto una fusione tra FCA e GM. Le voci su una vendita potrebbero perciò servire a spingere Trump a fare pressione su GM perchè prenda in considerazione le proposte di Marchionne.

C

Nessun commento:

Posta un commento

Link Interni

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...