07 marzo 2013

La magia dell'IRAP


L'IRAP è un'imposta magica. Magica nel senso che riesce nella singolare impresa di riunire in sé il più alto numero di contraddizioni possibili per un'imposta: serve per finanziare la sanità regionale, ma è pagata dalle imprese, era indeducibile dal reddito e di fatto penalizza il lavoro.

Vediamo come

L'IRAP è stata introdotta per due ragioni: sostituire una vasta serie di mini tasse in applicazione del federalismo fiscale: l'IRAP non è un'imposta statale, è un'imposta regionale, il cui gettito è vincolato: almeno il 90% deve finanziare la sanità regionale. Questo non vuol dire, naturalmente, che da sola l'IRAP finanzi tutta la sanità regionale, nel 2011 il gettito IRAP ha coperto appena il 30% della spesa sanitaria totale.

Va detta un'altra cosa: non conta la sede legale per il versamento, ma che lo stabilimento produttivo sia insediato in quella regione per la competenza di pagamento. Se ho 10 stabilimenti in 10 regioni diverse, pagherò l'IRAP a 10 regioni, naturalmente in proporzione.

La prima incongruenza è che pur essendo un'imposta vincolata (alla sanità), è pagata dalle imprese e ciò è estremamente illogico. La sanità è fruita dalle persone fisiche, quindi da queste dovrebbe essere pagata. Si arriva quindi al paradosso che se una regione ha pochi stabilimenti produttivi ed è densamente popolata le entrate per finanziare la sanità regionale saranno oltremodo basse. Viceversa in presenza di numerose attività produttive le entrate saranno molto alte (vedi la Lombardia).

L'IRAP ha una base di calcolo originale, per le società di capitali si parte dal reddito e si aggiunge il costo del lavoro e gli interessi passivi, le operazioni straordinarie (sopravvenienze e plus/minusvalenze) non contano nel calcolo. Facciamo un esempio numerico.

Poniamo che il mio reddito sia 10.000. Se ho 50.000 € di costo del lavoro e 15.000 € di oneri bancari, la base di calcolo sarà di 75.000 € (vanno poi dedotti una serie di fattori, ma per ora per semplicità li trascuro). Questo importo è l'imponibile IRAP a cui va applicata l'aliquota, che varia di regione in regione, diciamo il 4,20%.

Quindi 75.000 x 4,20% = 3.150 €

Fino al 2011 l'IRAP era indeducibile e questo ha creato una serie di problemi contabili. Ampliamo l'esempio per una società di capitali. La nostra società ha utile ante imposte di 5.000 €. Dall'utile devo calcolare le imposte di competenza, l'IRES. Ma per calcolare l'IRES devo prima calcolare il reddito, infatti dall'utile devo aggiungere i costi indeducibili, gli ammortamenti indeducibili, gli interessi indeducibili e così via. Poniamo che il reddito sia 8.000 €.
Quindi calcolo l'IRES al 27% su 8.000 = 2.160 e devo contabilizzarlo in bilancio per arrivare all'utile post imposte.

L'IRAP la ho già calcolata, quindi:

5.000 - 2.160 - 3.150 = - 310 €

Cielo! Ho chiuso in perdita!

Ora l'esempio che ho fatto è piccolo, ma bisogna considerare che il costo del personale è indeducibile e, a differenza degli oneri bancari, spesso è molto ingente. Un'impresa con 50 dipendenti può avere un costo del personale che sfiora i 2 milioni di Euro all'anno e un costo IRAP di oltre 80.000 €. Quindi è molto facile che in periodi di basso fatturato la contabilizzazione dell'IRAP porti l'impresa civilisticamente in perdita.
Lo stesso è molto più difficile che accada con l'IRES, in quanto è proporzionale e a meno di casi molto particolari è difficile che da solo provochi perdite.

Ancora, l'IRAP è un'imposta regionale, ma è riscossa dallo stato e tutto il contenzioso e il controllo dei dichiarativi è gestito dallo stato e non dalle regioni (non sarebbero in grado).

Infine l'IRAP è un'imposta che non piace a nessuno ma che è molto difficile eliminare, nonostante Grillo dica il contrario. A mio parere è molto più plausibile la trasformazione in un'addizionale IRES che lo stato versa alle regioni, dove sono quest'ultime a manovrare l'aliquota. Ne gioverebbe alla semplificazione e alla semplicità e si potrebbe fare addirittura a gettito invariato!

Davvero un'imposta magica!

1 commento:

  1. cioè potrebbe sparire, assorbita da un'addizionale ires?

    RispondiElimina

Link Interni

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...